Soci ordinari

Lucia Cauchi. Siciliana di origine ma milanese d'adozione e di cuore, sono ingegnere delle telecomunicazioni impegnata nella consulenza in importanti aziende telco. Sono voce del Coro AllegroModerato per ragazzi con disabilità psichiche e fisiche, cantando nel quale ho conosciuto le mie socie. Dopo aver assistito a qualche lezione di Accademia il sabato mattina, mi sono così tanto appassionata, da salire a bordo della Piccioletta barca. Fantasiosa e abile pop up artist, ho fatto io, divertendomi molto, la barchetta in 3D che accoglie i ragazzi nella sede.
Ho due nipoti meravigliosi che adoro ma purtroppo abitano lontano: se fossero a Milano, sicuramente farebbero parte del nostro promettente equipaggio.


 
 
Elisabetta Malagnini pedagogista, da oltre trent'anni sono impegnata in diverse realtà che si prendono cura di persone con disabilità. Attualmente lavoro nella fondazione Idea Vita, il cui scopo è garantire nel tempo la salvaguardia del valore più prezioso per una famiglia che abbia un congiunto con disabilità: la serenità e il benessere della persona.
Canto nel Coro AllegroModerato. Appassionata di temi educativi, ho sposato con entusiasmo il progetto della Piccioletta barca. Competo con Beatrice in numero di orecchini; adoro gli accessori in genere!




 
Mauro Colaiacovo. Sono appassionato di relazioni umane e sviluppo individuale, e per questo dedico tempo e attenzione alla mia crescita attraverso studi di psicologia, mindfulness e yoga. Vivo e lavoro a Milano, governando progetti di cambiamento in ambito informatico. Ho completato percorsi di Professional Coaching e ho iniziato ad esplorare e praticare la CNV (NonViolent Communication) ritenendo che la parola sia lo strumento più potente per avvicinarsi a uno stato di equilibrio emotivo. Amo uno strano libro, “Il più grande uomo scimmia del pleistocene” di Roy Lewis, e due film che forse ho visto solo io, “Lassù qualcuno è impazzito” (The Gods Must Be Crazy II) 1989 e “Il mistero del cadavere scomparso (Dead Men Don't Wear Plaid)” 1982. In gelateria prendo sempre un gusto che ne contenga due e negli acquisti sono attratto da tutto ciò che è color ottanio (tra l'azzurro e il verde con una sfumatura più o meno accentuata di grigio). In testa mi risuona spesso una frase: “Cambia il modo di guardare le cose e le cose che guardi cambieranno”.

 
 
Luca Fantacci. Insegno, ma ai ragazzi grandi dell'Università Bocconi, Storia economica, Storia del pensiero economico, Economia internazionale e Storia delle crisi finanziarie.







 
Dorotea Minganti. Sono una romana innamorata di Milano, città che mi ha adottata con affetto e allegria da quasi quarant'anni. Sono laureata in Matematica e ho lavorato per moltissimi anni in ambito informatico; ora la Fornero mi ha lasciato libera per affrontare altri tipi di sfide. La Piccioletta barca mi ha dato il la per cimentarmi in nuove dimensioni di conoscenza e soprattutto di rapporti umani.

 
 

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. OK