M. e L. sono due fratelli rumeni di 13 e 11 anni: sono arrivati in Italia a settembre 2018 e vivono in una casetta prefabbricata, in un campo lungo uno stradone periferico. L., il minore, piccolo e minuto, non è mai andato a scuola in vita sua, neanche un giorno e ora frequenta la terza elementare. Sarebbe stato meglio inserirlo in seconda - ci spiega la dirigente -  ma non è stato possibile, perché, a fine anno, dovrebbe sottoporsi come i coetanei alle famigerate prove Invalsi! L., gioioso e con profondi occhioni neri,  è completamente analfabeta e per nulla scolarizzato: ha sempre giocato libero all'aria aperta e i primi mesi piange molto: dopo un paio di ore seduto al banco, devono permettergli di uscire. Cominciamo un lavoro di affiancamento a scuola, togliendolo dalla classe e partiamo dall'insegnargli come si tiene una matita in mano, regalandogli un album da colorare. Ogni martedì ora L. ci aspetta sorridente davanti all'aula: l'ultima volta ci ha detto di voler assolutamente imparare a scrivere in corsivo! Ce la faremo...

X. Y vivono in una comunità  e ci seguono  ormai da tre anni nel percorso di Accademia. Hanno un grande potenziale e, per questo, ci adoperiamo perché vengano iscritte al liceo: X sarà la prima, nella storia ventennale della comunità, a frequentare il liceo classico, Y il liceo delle scienze umane. Dal momento dell'iscrizione, vengono entrambe accompagnate in lezioni propedeutiche di latino e X anche di greco: imparano in fretta, seguono bene e fanno tanti esercizi. Sono contente e di certo riusciranno benissimo!

J. è un ragazzino filippino, arrivato in Italia a settembre 2018. E' stato inserito in 5 elementare, benché non parlasse una parola di italiano. Da novembre lo accompagniamo in un percorso di potenziamento non solo della lingua ma anche di storia, geografia e matematica che, lentamente, gli permette di seguire le lezioni in classe e di colmare il grande rispetto ai compagni.

A., G., S., J.,M. sono tutti ragazzi che vivono in una comunità, da anni nostri piccoli compagni di Accademia. Stanno per affrontare l'esame di licenza media e loro stessi ci hanno chiesto di aiutarli a elaborare le tesine multidisciplinari da presentare alla commissione di esame. M., per esempio, dice di voler portare il grande tema del viaggio che stiamo svolgendo nel gruppo di Accademia. Ascoltiamo l'idea che ognuno di loro ha in mente: sono tutte particolari e interessanti. Lavoriamo insieme la domenica pomeriggio, preparando approfondimenti preziosi!

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. OK