Progetti

Il filo della sapienza: passeggiando fra i classici 
Partiamo, come si conviene, dall’Iliade: prepariamo un'intervista a Elena e una ad Achille. Fra i tanti temi che emergono dal dialogo, scegliamo di approfondire quello dell’amicizia fra l’eroe greco e Patroclo; guidiamo allora i ragazzi in una riflessione su questo valore fondamentale. Esistono modalità diverse di amicizia e questa osservazione ci porta al legame di tutt'altro genere fra Cyrano de Bergerac e Cristiano, nell’opera teatrale di Edmond Rostand. L’amicizia qui è al servizio dell’amore, capace di vedere oltre l’apparenza: appare dunque il tema del visibile e l’invisibile, che ci traghetta lentamente alla Pietà Rondanini (con visita al sito) e a una lunga e appassionante discussione sul significato del braccio non finito. Parliamo di sacrificio che, insieme al tema dell’invisibile, ci porta alla favola popolare cinquecentesca Belinda e il mostro (La bella e la bestia). Una giovane figlia si sacrifica con coraggio per il padre e impara ad amare oltre ogni apparenza. L’atmosfera di fiaba e il coraggio necessario ad attraversare prove che portino alla felicità ci conduce al Flauto magico di Mozart, cui dedichiamo un progetto a se stante. 
L’incanto, l’immaginazione, l’amicizia, che non sembra mai mancare nelle opere dell’uomo, ci portano a Don Chisciotte della Mancia che suscita profondi scambi sul tema della follia, il senso della realtà, il bisogno di evasione.
Il passaggio a Parsifal e, infine, ad Amleto è guidato da questi stessi temi e ci conduce a lunghi discorsi sul significato dell’equilibrio, la scelta, la libertà, il ruolo degli adulti nella guida dei giovani.

A partire da queste grandi opere,  trattiamo diversi temi di attualità: il significato ultimo del nostro metodo è, infatti, trovare con i ragazzi le grandi verità dell’uomo, della sua presenza e del suo agire nel mondo, quello di ieri esattamente come quello di oggi, alla luce delle grandi opere dello spirito umano. Di ciascuna opera, presentata nel suo contesto creativo e nel contenuto e letta in ampi passaggi dalla versione originale, raccogliamo e scriviamo frasi importanti, massime universali, citazioni che vogliono costituire il tesoro dei nostri pensieri.

L'incanto alla prova: pensieri, suoni e colori a partire da Il flauto magico di Mozart
L'orchestra: storia, famiglie degli strumenti che la compongono e presentazione di ciascuno di essi. Le grandi orchestre e i grandi direttori. Analisi della partitura dell'opera.
Racconto della trama e proiezione del dvd dell'opera, animato dai bellissimi disegni di Emanuele Luzzati.
Laboratorio d’arte curato dalla nostra collaboratrice pittrice Laura Pitscheider: rappresentazione dei protagonisti e realizzazione di un libro: su un enorme foglio i ragazzi tutti insieme rappresentano liberamente con pennelli e colori la loro idea di incanto. Piegando, tagliando e cucendo il foglio, nasce un bellissimo libro che mischia le immagini di ognuno, corredate dai pensieri dei ragazzi.
Laboratorio di musica, presso la sede dell’orchestra AllegroModerato, la direttrice Pinuccia Gelosa, nostra collaboratrice, guida i ragazzi nell'interpretazione, con veri strumenti musicali, di una versione semplificata dell'opera.

La Costituzione della Piccioletta Barca: la nostra identità e le nostre regole, a partire dalla Costituzione Italiana
Partiamo dalla Costituzione Italiana: raccontiamo la sua affascinante genesi, presentiamo i Padri costituenti, gli organi di governo e le loro sedi prestigiose. Visitiamo a Palazzo Reale la mostra itinerante, organizzata in occasione del 150 anniversario del documento. I ragazzi, come ogni cittadino, possono apporre una firma digitale a conferma della loro adesione.
Leggendo e approfondendo uno per uno i 12 articoli fondamentali, scriviamo lentamente quelli della nostra associazione: la Piccioletta barca è un gruppo di amici, fondato sulla cultura, recita il primo articolo.
Stampiamo la nostra Costituzione, la appendiamo in aula e ogni ragazzo la incolla sulla copertina del proprio quaderno.

Il nostro amico Gurdulù: approfondimento sull'esistenza, a partire dalla trilogia I nostri antenati di Italo Calvino 
Il visconte dimezzatoIl barone rampante, Il cavaliere inesistente. L'autore e il contesto della composizione di ogni racconto; di ciascuno di essi, in tre giornate successivi, leggiamo ampi passaggi viaggiando alla scoperta del fascino e delle difficoltà dell'esistenza.
Il dimezzamento dell'anima e l'importanza dell'interezza, completa di bene e di male; il coraggio di essere diversi e di guardare il mondo da una prospettiva differente, senza però isolarsi; pericoli di una coscienza senza esistenza e di un'esistenza senza coscienza.

Il mistero che bussa: accogliere o sfuggire l'inatteso? Riflessione a partire da tre racconti di Dino Buzzati
Il colombre, Ombra del sud, L’atomica. L’autore, la sua opera, i grandi temi da lui affrontati. Lettura integrale dei racconti in tre giornate successive. Riflessione sul fascino attrattivo e la paura che il mistero suscita nella nostra vita; sull’opportunità di aprirsi a esso, sul coraggio di rischiare, sulla differenza fra verificare in prima persona e affidarsi agli altri.

Viaggi e folli voli: la nostalgia, il fascino del limite, la ricerca di sé, l'incontro con l'altro, la scoperta del diverso, la fantasia
Odissea: tornare a casa, conoscere e riconoscere. L’animo multiforme di Ulisse.
Inferno, canto XXVI: non fermarsi mai, Ulisse e il folle volo.
Il romanzo di Alessandro dello pseudo Callistene: spostare continuamente in avanti il proprio limite.
La via Francigena: i pellegrini e le loro strade, cercare se stessi; gita lungo la via: Fidenza e guado di Sigerico, Fornovo.
Il Milione di Marco Polo: conoscere, sostare, imparare
Autobiografia di Charles Darwin: esplorare, osservare, cambiare il mondo cambiare se stessi.
I viaggi di Gulliver di J. Swift: inventare per dire la verità.


Per un pugno di bottoni: la guerra fatta di futili pretesti, scontri sanguinari, regole, umanità e speranza 
La guerra dei bottoni di Louis Pergaud: le bande giovanili, i loro codici, i loro metodi
Il libro dei grandi contrari filosofici, Il libro dell’amore e dell’amicizia, Il libro del bene e del male di O. Brenifier e J. Després: la guerra delle idee. L’arte della dialettica, con esercizi di gruppo. Si presenta un tema, sostenendo la tesi e l’antitesi: i ragazzi aderiscono a una delle due posizioni, creando due gruppi di dialogo non necessariamente omogenei nel numero. Un portavoce di entrambi gli schieramenti presenta le idee del proprio gruppo; è possibile, se persuasi dalle affermazioni altrui, cambiare gruppo. Un moderatore aiuta a giungere a una sintesi, superando le posizioni di partenza.
Guernica di Pablo Picasso, Quadri dal Miserere di Rouault, Crocifissione bianca di Chagall: grandi dipinti di guerra.
Il sergente nella neve di M. Rigoni Stern, Un anno sull’altipiano di M. Lussu: l’umanità più forte delle armi
Diario di Anna Frank: non smettere mai di sperare nella bontà dell’uomo
Esibizione di scherma antica: le regole d’oro della cavalleria medievale.

 

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. OK